Crea sito

Il miracolo del piattino d’argento e l’ostia di Fromista

Nella chiesa di San Pedro in Fromista, si trovano un piattino d’argento (patena) con un’ostia, oggetti di un miracolo. Il fatto avvenne nel XV secolo quando un furioso incendio distrusse l’hospital dei pellegrini annesso alla chiesa di San Martino. L’amministratore che venne incaricato della ricostruzione andò da un ebreo del luogo a chiedere un prestito per coprire le spese dei lavori. Scaduti i termini per la restituzione del denaro, non essendo in grado di pagare il debito assunto, l’amministratore venne scoperto e dal momento che chiedere prestiti in denaro era considerato dalla chiesa un peccato, venne scomunicato. Per togliere la scomunica che gli pesava addosso, l’amministratore segretamente chiese un altro prestito con il quale estinse il debito precedente ed ottene la cancellazione della scomunica. Giunto Pedro in punto di morte si recò a casa sua il parroco di San Martín per dargli la comunione e l’estrema unzione, ma, quando fece per prendere l’ostia non riuscì a staccare l’ostia dalla patena su cui era posta, il sacerdote chiese allora all’ammalato se avesse qualche peccato non confessato e ricevuta la risposta affermativa lo confessò e comunicò dandogli un’altra ostia mentre conservò così come era l’ostia attaccata alla patema che custodì poi nella chiesa. Questo è detto miracolo di San Telmodal nome del santo patrono del paese, La Ole si riferisce alla festa caratteristica di San Telmo che si svolge a partire dal giorno di Pasqua con la processione detta El Ole: gli organizzatori portano in processione una croce con San Telmo e i partecipanti si muovono ballando.