Crea sito

23^ tappa Hospital de Orbigo-Astorga km 16

Giov 28 giu 2018

Ieri sera è piovuto. Alle 6, aprendo il portone dell’albergue, il cielo è ancora nuvolo, ma con qualche apertura che promette bene.
Anche oggi le partenze sono a orari diversi: usciamo per primi alle 6.15, subito dopo di noi ci raggiungono due ragazzi con anche loro la torcia in fronte per poter vedere le indicazioni, in quanto è ancora buio.
Uscendo da Hospital de Orbigo, il cammino si biforca di nuovo, e dovremo nuovamente scegliere, tra la strada o i campi, per arrivare al passo della Croce di Toribio, da cui godremo di una meravigliosa vista panoramica di Astorga. Scegliamo di andare dritti e fare il tratto tradizionale seguendo il percorso parallelo alla N-120, anche se quello alternativo, un po’ più lungo, si allontana dal traffico, tra campi e strade secondarie.

Proseguiamo fino quasi ad arrivare a San Justo de la Vega, dove deviamo verso destra per arrivare alla Cruz de Toribio. Facciamo 9 Km alla deviazione e uno in più per arrivare alla croce. Il tracciato è risultato pianeggiante per i primi 5 Km e, poi, in leggera salita.

Sul punto più alto, a bordo strada, abbiamo incontrato una piacevole sorpresa: alberi di ciliegie, probabilmente messi a dimora per gli uccelli. Tatiana ne ha approfittato per fare una bella scorpacciata.

Alla Croce di Santo Toribio abbiamo fatto un gradito incontro con un personaggio simbolo del Cammino: José Aleluya (José Jimenez Romero), il famoso chitarrista cantore del Cammino. Egli stesso ci dice che in Italia è divenuto famoso su Youtube ed io gli credo. Ha dedicato un breve e simpatico brano a Tatiana pellegrina.

Scendiamo, con Astorga davanti e, passiamo per San Justo de la Vega e poi scavalchiamo la ferrovia con un imponente sistema di rampe in acciaio.

Astorga è una bella città di origine romana, attraversata dal Camino che entra nella sua pancia dalla Puerta del Sol. Passiamo nella Plaza Major e quindi arriviamo a Plaza Catedral dove all’improvviso ci troviamo davanti alla mole della Cattedrale affiancata dal Palacio Episcopal di Gaudi, nelle forme di castello delle favole.

Attraverso le sue bellezze il Cammino diventa sempre più condiviso e coinvolgente.

Intanto le cicogne continuano a guardarci dai campanili a veglia delle chiese.

Dati tecnici della giornata:

  • Partenza ore: 7:30
  • Km percorsi: 16
  • Dislivello: 0 con saliscendi
  • Meteo: sole
  • Tempo impiegato: 5:00
  • Totale km. percorsi: 525,5
  • Km stimati a Santiago : 273,5